chiudi


Google+

Ultimi Articoli

Quel viaggio a Napoli

22
agosto

Facciata Palazzo Reale

Ciao a tutti, mi chiamo Marcello e vivo in un paesino in provincia di Torino. Ho 27 anni e sono paraplegico visto che a 19 anni ho avuto un incidente in auto. Da quel giorno il mondo mi è crollato addosso, non posso fare più tutto quello che facevo prima. Anche se familiari, amici, medici mi dicevano che oggi non è come un tempo, che avrei potuto fare tantissime cose anche se in carrozzina, io non credevo ad una sola parola. Mi sono chiuso in me stesso, non parlavo con nessuno, mi rifiutavo di vedere gli amici. Le mie giornate le passavo davanti alla tv e alla Playstation. Uscivo solo 3 volte a settimana per fare fisioterapia in una palestra.

E’ li che ho conosciuto un ragazzo di Napoli, anche lui in carrozzina per via di un incidente.

Stranamente sono stato io a ” disturbarlo” perchè lo vedevo triste e sempre giù di morale, cosí settimana dopo settimana siamo diventati amici. Era nel mio paese perchè da 3 anni suo padre aveva trovato lavoro li e si erano trasferiti.

Era gennaio di quest’anno che in un locale a bere una cioccolata calda abbiamo deciso che volevamo fare una gita a Napoli e dintorni solo noi due.

Io a Napoli non ero mai stato e la cosa mi piaceva, però sorgeva il problema di dove alloggiare per non spendere una cifra. Allora abbiamo optato di cercare delle case in affitto a Napoli e quella che più soddisfaceva le nostre esigenze l’abbiamo scelta.

Era un bilocale, piano terra, di 40 mq con cucina/soggiorno una camera con 2 lettini e il bagno con la doccia, nel bagno c’era una sedia pieghevole di plastica leggera che entrava dentro la doccia, era comoda per noi. La cucina era normale ma ci siamo arrangiati, per lo più si mangiava fuori.

Mi spiace non aver fatto le foto ma non conoscevo ancora questo sito…ma mi rifarò! 😉

Siamo stati una settimana e per lo più abbiamo girato per le strade vivendo Napoli e i napoletani doc. Ma non ci siamo fatti mancare alcuni musei.

Il primo è stato Il Palazzo Reale di Napoli, che con tutte le sue sale è immenso, la sala che più mi è piaciuta è stata la Sala del Trono dove il Re riceveva i suoi ospiti.

Non ci siamo fatti mancare ovviamente la maestosa Cattedrale.

Essendo d’estate è ovvio che il mare di Napoli doveva toccare i nostri corpi. Siamo andati a Marina di Camerota e con mia sorpresa molte spiagge erano attrezzate per disabili alcune anche con sedia job per fare il bagno, una goduria!

Dista circa 180 km da Napoli, meglio andare in auto.

Grazie per vermi letto e al prossimo racconto!


Follonica: spiagge accessibili, negozi no

1
7
agosto

“Paese che vai, usanza che trovi”. Ieri sono stato a Follonica in provincia di Grossetto in Toscana. Siamo partiti con l’ormai collaudati autobus extraurbani accessibili da Piombino (LI). Autisti sempre gentilissimi.

Follonica ha un lungo mare bellissimo ma soprattutto spiagge accessibili, anche se la maggior parte a pagamento, almeno quelle accessibili a disabili.

Per questo aspetto direi che è ottima per andare al mare, per altri aspetti un po’ meno.

Vediamo prima i lati positivi.

Una delle spiagge accessibili si chiama Tangram, una spiaggia attrezzata a fruibilità universale, sul litorale follonichese, gestita dalla Cooperativa Sociale Il Nodo. Un biglietto da visita per un turismo di civiltà.

Il paesaggio è caratterizzato da spiaggia sabbiosa e mare sicuro dal fondale basso per una balneazione adatta a tutti.

Tra i servizi: punto soccorso, servizi igienici e docce, fasciatoio bambini e per facilitare l’accessibilità, pedane e scivoli in legno, postazione ombrellone con pedana in legno, camminamenti in plastica, sedia job per spostarsi più agevolmente sulla sabbia e nell’acqua, isolotta per stare sdraiati o fare il bagno.

sedie job

Questo è un video che abbiamo girato:

Per contatti, cartina per arrivarci e prezzi, potete visitare il sito: www.spiaggiatangram.it

Altra spiaggia accessibile lo stabilimento Balneare Ausonia, poco più distante, sotto vi mostro un video dove usciamo dallo stabilimento.

Bagni Ausonia si trova in Viale Italia, 20 sempre lungomare. Tel.: (+39) 0566.40027

bagno ausilia

Considerate che Via Matteotti è il Corso della Città, la zona pedonale, che si gira benissimo in carrozzina, come tutto il Viale Italia che è il lungomare.

Questo il bagno:

bagno accessibile follonica

Ci sono comunque altre spiagge accessibili lungo il viale.

Questo è il lato positivo di Follonica, mentre per quanto riguarda l’accessibilità ai negozi, direi che non ci siamo proprio. Molti hanno minimo uno scalino e va bè, avessero almeno una pedana di quelle rimovibili, non sarebbe un problema, ma tranne qualche eccezione, la regola è che non ce l’hanno.

Sono stato in un negozio di oggettistica moderna, scalino e niente pedana, la signora candidamente confessa che non ci aveva pensato e si prodiga per una soluzione momentanea. Esce fuori con una tovola di legno, la mettiamo sotto lo scalino e in qualche modo si entra. Ha promesso farà la pedana, vedremo.

Altro negozio, quello di computer, tra l’altro piano di Mac, portatili Apple e iMac ma niente pedana. Qui invece neanche soluzioni momentanee, si sta fuori. Il ragazza ha promesso di chiedere al capo di fare una pedana. Vedremo.

Che usanza antipatica, una pedana rimovibile, non fissa perchècon il marciapiede stretto non si può, ma di quelle che si mettono nel momento del bisogno, costano un kaiser ed evitano queste figure da ignoranti.

Malgrado questo, Follonica è una città piacevole per un disabile, soprattutto in estate.

note-della-redazione

I dati sulle varie accessibilità sono stati forniti dall’autore dell’articolo, facciamo presente che i disabili non sono creati con lo stampino e quindi ci possono essere delle esigenze differenti anche con malattie simili. Consigliamo dunque di non esitare a chiedere ulteriori informazioni lasciando commenti oppure scrivendo alla redazione.

Grazie.


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili
Chi siamo

“Diversamente Agibile” nasce dal presupposto che nessuno meglio di chi ne usufruisce può recensire un servizio.

In questo caso si parla di accessibilità a strutture e attrazioni turistiche in genere (hotel, bar e ristoranti, musei, ecc...).

Ecco l'idea creare questo sito/blog dove raccogliere tutte le esperienze di persone disabili, con reportage scritti, fotografici e filmati dei loro viaggi, in modo da fornire informazioni utili ad altri disabili che vogliono frequentare gli stessi posti. Ovviamente ci potranno essere anche note negative se vi sono incontrate barriere architettoniche o disservizi. La collaborazione è il cuore di questo progetto.

Inoltre le strutture stesse ci possono informare sulla propria accessibilità, offrendo però qualcosa in più della semplice segnalazione che vediamo in molti siti web...

continua a leggere

Pagina Facebook
Omaggio ai nostri Soci
La nostra visita alle cantine di Montalcino al Castello Banfi
Alle Cantine di Montalcino