chiudi


Google+

Quel viaggio a Napoli

22
agosto

Facciata Palazzo Reale

Ciao a tutti, mi chiamo Marcello e vivo in un paesino in provincia di Torino. Ho 27 anni e sono paraplegico visto che a 19 anni ho avuto un incidente in auto. Da quel giorno il mondo mi è crollato addosso, non posso fare più tutto quello che facevo prima. Anche se familiari, amici, medici mi dicevano che oggi non è come un tempo, che avrei potuto fare tantissime cose anche se in carrozzina, io non credevo ad una sola parola. Mi sono chiuso in me stesso, non parlavo con nessuno, mi rifiutavo di vedere gli amici. Le mie giornate le passavo davanti alla tv e alla Playstation. Uscivo solo 3 volte a settimana per fare fisioterapia in una palestra.

E’ li che ho conosciuto un ragazzo di Napoli, anche lui in carrozzina per via di un incidente.

Stranamente sono stato io a ” disturbarlo” perchè lo vedevo triste e sempre giù di morale, cosí settimana dopo settimana siamo diventati amici. Era nel mio paese perchè da 3 anni suo padre aveva trovato lavoro li e si erano trasferiti.

Era gennaio di quest’anno che in un locale a bere una cioccolata calda abbiamo deciso che volevamo fare una gita a Napoli e dintorni solo noi due.

Io a Napoli non ero mai stato e la cosa mi piaceva, però sorgeva il problema di dove alloggiare per non spendere una cifra. Allora abbiamo optato di cercare delle case in affitto a Napoli e quella che più soddisfaceva le nostre esigenze l’abbiamo scelta.

Era un bilocale, piano terra, di 40 mq con cucina/soggiorno una camera con 2 lettini e il bagno con la doccia, nel bagno c’era una sedia pieghevole di plastica leggera che entrava dentro la doccia, era comoda per noi. La cucina era normale ma ci siamo arrangiati, per lo più si mangiava fuori.

Mi spiace non aver fatto le foto ma non conoscevo ancora questo sito…ma mi rifarò! 😉

Siamo stati una settimana e per lo più abbiamo girato per le strade vivendo Napoli e i napoletani doc. Ma non ci siamo fatti mancare alcuni musei.

Il primo è stato Il Palazzo Reale di Napoli, che con tutte le sue sale è immenso, la sala che più mi è piaciuta è stata la Sala del Trono dove il Re riceveva i suoi ospiti.

Non ci siamo fatti mancare ovviamente la maestosa Cattedrale.

Essendo d’estate è ovvio che il mare di Napoli doveva toccare i nostri corpi. Siamo andati a Marina di Camerota e con mia sorpresa molte spiagge erano attrezzate per disabili alcune anche con sedia job per fare il bagno, una goduria!

Dista circa 180 km da Napoli, meglio andare in auto.

Grazie per vermi letto e al prossimo racconto!


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili