chiudi


Google+

Ultimi Articoli

Andrea ci racconta il suo viaggio all’Elba

19
agosto

foto andrea

Vacanze Elbane

Dopo dieci anni dalla mia ultima vacanza all’Elba, rimetto piede in questa stupenda Isola, ma questa volta con una prospettiva decisamente diversa e con un una voglia di scoprire se in carrozzina si possa godere delle sue meraviglie.

Imbarco a Piombino con Toremar, tariffa agevolata per l’accompagnatore che viaggia gratis, la traversata dura un’ora ed il costo del Biglietto è 12 €

Arrivati al porto di piombino se effettuate la traversata senza auto potrete comodamente parcheggiare la macchina all’interno del parcheggio a pagamento dove c’è un’area (gratuita foto 1) dedicata ai posteggi per disabili, inoltre troverete anche uno sportello informazioni dedicato ai viaggiatori con Disabilità, si chiama Portabile (800 94 29 76) ed offre un servizio molto utile sopratutto per chi si trova per la prima vola a prendere il traghetto. (foto 2 – 3 )

Un consiglio prima di fare il biglietto, passate o telefonate a Portabile , vi potranno dare indicazioni utili ed una mano per l’imbarco.

Le navi Toremar sono tutte accessibili, mentre la Moby (che non ha tariffe agevolate) ha alcune navi non accessibili, mi hanno Sconsigliato di prendere l’aliscafo mentre per la tratta veloce con l’Elba Ferries non ci dovrebbero essere problemi, ma non avendola presa rimango con il beneficio del dubbio!!

Per imbarcarsi si viene aiutati dal personale di bordo che vi accompagna all’interno della nave e fino al piano passeggeri con un “ascensore/elevatore” dove sono locati bar e bagno accessibile, se si vuole stare sul ponte occorre farsi dare una mano per superare una scalino/paratia di circa 20 cm. (foto 4)

Per sbarcare sarete sempre accompagnati dal personale di bordo.

Non so come funziona l’imbarco con l’auto, sicuramente lo sportello Portabile potrà esservi d’aiuto.

Ho pernottato per tre notti presso l’Hotel Tamerici di Marciana Marina (foto 5) classificato come struttura con camere accessibili.

Come spesso accade l’Accessibilità che le strutture spacciano di avere non è quasi mai quella che ci si aspetta, soprattutto nel mio caso dove andando in un 4 stelle le aspettative erano abbastanza alte.

Riesco spesso ad adattarmi nelle varie Camere e bagni degli hotel, ma è giusto mettervi al corrente le condizioni della stanza e del bagno.

Considerando che si pernotta in un Hotel 4 Stelle ci si aspetta una bella camera, ben arredata ed elegante….. Invece come sempre, la stanza “dedicate” alle persone con disabilità è una brutta copia di una stanza da Ospedale, asettica e con quel gusto dell’orrido che come ti guardi intorno ti fa capire che l’abbattimento delle barriere deve essere prima nella mente delle persone, sopratutto in chi progetta e costruisce, che insiste a voler diversificare anche ciò che non importa….

La Camera (foto 6)come detto è scarna e priva di eleganza o parvenza di tale,non ha prese della luce ai lati del letto (quella che si vede in foto ha solo l’attacco del cavo del telefono) , la terrazza è affacciata su un campo sportivo polivalente ed è messa maluccio a imbiancatura e l’intonaco, in alcune parti cade a pezzi. (foto 7 – 8)

Nella camera è presente un televisore 20 pollici con sky ma dal letto non è possibile vederla sia perché è piccola che perché non è frontale. E’ presente un frigobar, vuoto ed un armadio a specchio di due ante per i vestiti.

Per il bagno caliamo un velo pietoso, almeno quello da ospedale è attrezzato bene, questo oltre ad essere asettico non è neanche pensato per tutti.

Il bagno è “bello” grande, ha una porta a soffietto con apertura totale di 75 cm , il wc è normale, alto da terra 45 cm senza il pulsante dello sciacquone laterale, ha un maniglione al muro ad altezza 1 metro (foto 9) e la doccietta era priva di tubo flessibile. Il Bidet ad altezza 39 cm da terra.

Doccia a raso con maniglione per appendere la seggetta alla modesta altezza di 115 cm (foto 10), priva di maniglioni laterali. Alla fine la soluzione più “sicura” è stata usare la classica sedia di plastica

Il Lavandino (foto 11) libero sotto permette di entrare con la carrozzina e lo specchio è ben messo, il fon invece e posto ad altezza proibitiva.

Dopo varie richieste la sera dell’ultima notte la doccetta del wc è stata munita di tubo flessibile.

L’hotel presenta uno scalino di 10 cm all’ingresso della Hall, baipassabile da un entrata secondaria adiacente con scivolo, l’hotel ha il portiere di notte ed aperto 24ore su 24.

Al momento del mio arrivo il parcheggio interno era sprovvisto di posteggio riservato, e la rampa utilizzata come entrata secondaria per accedere all’Hotel era spesso occupata dalla sosta di auto, mi hanno promesso che avrebbero nel giro di pochi giorni creato un parcheggio riservato adiacente allo scivolo. (foto 12)

La struttura ha una piscina, sinceramente non ho verificato l’accessibilità del precorso che porta alla vasca , probabilmente è anche sprovvista di sollevatore per entrare ed uscire dalla vasca per chi ne ha bisogno.

Nei Bagni “comuni” della struttura le condizioni di Accessibilità sono all’incirca le stesse che ho trovato nella mia camera: assenza di maniglioni, doccetta Wc senza tubo, Campanello di allarme con Filo lasciato penzoloni ad un altezza di circa 1,80 cm da terra. Il Wc era pero grande con lo svaso centrale ma anch’esso non aveva il pulsante dello sciacquone laterale ma dietro la schiena. (foto 13)

Per un quattro stelle, ci si aspetta camere e servizi decisamente migliori!!!

La colazione viene effettuata al Secondo piano della struttura con vista Mare

Marciana Marina è molto bella e caratteristica, sono rimasto piacevolmente colpito dalla viabilità che dall’Hotel al porto presenta un percorso pedonale e ciclabile , rientrando verso sera pecca di scarsa illuminazione in alcuni punti. Girovagando, anche i marciapiedi hanno una buona dose di scivoli e alcuni passaggi pedonali sicuri, pensavo sinceramente peggio.

Per quanto riguarda i negozi la maggior parte, come nelle nostre città hanno uno o più scalini al loro ingresso.

Nelle tre sere ho mangiato buon pesce al ristorante sul porto Borgo Al Cotone (Via del Cotone, 23, 57033 Marciana Marina ) che ha una veranda esterna che da sul mare con una vista molto suggestiva, il locale è però sprovvisto di Bagno Accessibile. La seconda sera abbiamo mangiato una buona pizza nella corte esterna della pizzeria La Fiaccola (Piazza della Vittoria 6) anch’essa è però sprovvista di bagno accessibile.

Molto buono il gelato da ZeroGradi in Piazza Vittorio Emanuele 3, tra l’altro uno dei pochi esercizi commerciali ad avere l’ingresso privo di scalino!!!

Una delle spiagge più famose, belle ed affollate dell’isola è sicuramente la spiaggia di Fetovaia (foto 14), munitevi di pazienza per il parcheggio ed andateci molto presto, la piazzetta adiacente alla spiaggia ha il parcheggio libero e sono presenti due posti Riservati (foto 15), ma vanno via come il pane e non sono neanche troppo ben segnalati con le strisce gialle, scordatevi di far venire Polizia e carro attrezzi per rimuovere macchine parcheggiate sprovviste di tagliandino…

In alternativa, fino ad esaurimento posti c’è il parcheggio a pagamento adiacente alla piazzetta al modico costo di 12€ a giorno !!!

Il bagno “Il Pino Solitario” è provvisto di una sedia Job da mare (foto 16), il bar e le aree comuni sono accessibili e con Wi-Fi, il bagno per disabili (sprovvisto di doccia al suo interno) è a 50 metri della spiaggia, il percorso è ben segnalato e per arrivarci occorre affrontare una piccola salita..(foto 17-18-19)

Le docce comuni in spiaggia(foto 20) sono raggiungibili mediante passerella in legno ma hanno due scalini al loro ingresso, con la sedia da mare ci si entra precisi, previo aiuto di un paio di persone, mentre le docce comuni adiacente al bagno per disabili sono sprovviste di seggiolino ma raggiungibili con la sedia da mare..

Gli operatori del bagno sono molto disponibili e professionali, essendo in vacanza con una coppia di amici non ho avuto bisogno del loro aiuto.

Per raggiungere ombrelloni e lettini c’è la passerella in legno (foto 21), normalmente danno i posti adiacenti alla passerella, poiché penso che siano sprovvisti dell’eventuale raccordo in legno che porta fino al lettino ma con un piccolo aiuto da parte loro si risolve il problema.

Un’altra spiaggia molto bella, sabbiosa e grande è quella di Procchio.

La spiaggia ha vari accessi e bagni privati, io sono stato al bagno “La Guardiola” sul lato estremo del golfo di Procchio (l’accesso è da via Di Campo all’Aia), purtroppo il bagno presenta diverse difficoltà di accessibilità.

Per arrivare alla spiaggia si percorre una strada asfaltata in discesa che porta direttamente al mare, c’è la possibilità di fermarsi con l’auto (foto 22) ma non di sostare, i parcheggi, anche quelli riservati sono sulla strada principale a diverse centinai di metri più in alto.

Per arrivare “al bagno” si percorre una passerella in legno (foto 23)che porta fino al bar/ristorante, il bagno è sprovvisto di sedia da mare, di passerella in legno per arrivare agli Ombrelloni e non ha un bagno per disabili.

L’unico bagno della struttura presenta uno scalino di 4/5 cm, la porta d’ingresso è molto stretta circa 64 cm, entrando si rimane però solo dentro l’antibagno, poiché la porta per accedere al wc è ancora più piccola. (foto 24)

Come già detto la struttura presenta molte difficoltà, sono riuscito comunque a passare due bellissime giornate di mare, i ragazzi del bagno sono gentilissimi e disponibili per aiutarvi, il mare è bellissimo e si mangia molto bene il pesce e non solo.

Grazie agli amici ho ovviato ai disagi dell’assenza della passerella per arrivare al lettino e per l’accesso in acqua. Inizialmente per fare il bagno ho utilizzato direttamente la mia carrozzina facendomi accompagnare in acqua ed effettuando il passaggio in mare..

Per scherzo e goliardia abbiamo provato ad utilizzare una Cariola in Plastica messa a disposizione dalla struttura,alla fine è risultato il sistema migliore sia per me, poiché mi permetteva di entrare in mare senza sciupare la carrozzina e per i miei amici poiché rimaneva più comodo spingermi sia sulla sabbia che nell’acqua.. (foto 25)

Ovviamente si parla di arrangiamenti grossolani, che non dovrebbero costituire alternativa all’obbligo di avere strutture accessibili.

Purtroppo spiagge accessibili recensite su tutta l‘isola d’Elba sono solo tre:

  • Spiaggia di Fetovia bagno “Il pino Solitario”
  • Spiaggia di Copoliveri in concessione all’Hotel Acacie
  • Spiaggia di Procchio, Hotel Perla del Golfo
  • Queste informazioni si trovano anche su www.infoelba.it

Spero di esservi stato d’Aiuto

Andrea 

LE FOTO (da 1 a 6)

foto elba accessibile

FOTO da 6 a 12:

foto elba

FOTO da 12 a 18:

foto elba

FOTO da 18 a 24:

foto elba


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili
Chi siamo

“Diversamente Agibile” nasce dal presupposto che nessuno meglio di chi ne usufruisce può recensire un servizio.

In questo caso si parla di accessibilità a strutture e attrazioni turistiche in genere (hotel, bar e ristoranti, musei, ecc...).

Ecco l'idea creare questo sito/blog dove raccogliere tutte le esperienze di persone disabili, con reportage scritti, fotografici e filmati dei loro viaggi, in modo da fornire informazioni utili ad altri disabili che vogliono frequentare gli stessi posti. Ovviamente ci potranno essere anche note negative se vi sono incontrate barriere architettoniche o disservizi. La collaborazione è il cuore di questo progetto.

Inoltre le strutture stesse ci possono informare sulla propria accessibilità, offrendo però qualcosa in più della semplice segnalazione che vediamo in molti siti web...

continua a leggere

Pagina Facebook
Omaggio ai nostri Soci
La nostra visita alle cantine di Montalcino al Castello Banfi
Alle Cantine di Montalcino