chiudi


Google+

Ultimi Articoli

UNA Hotel Vittoria a Firenze: stile unico e accessibile

25
marzo

Per gli Hotel Accessibili UNA Hotel Vittoria a Firenze possiede uno stile veramente particolare e in più è completamente accessibile a disabili.

Hotel accessibile Firenze

Situato nello storico quartiere di San Frediano, in prossimità del Lungarno, nuova espressione emotiva di un hotel progettato per stupire gli ospiti con ambientazioni dal design estremo che si esprime in maniera innovativa nelle 84 camere e negli ambienti comuni delle sale meeting, del bar e del ristorante, rievocando l’anima dell’antica ospitalità fiorentina. Garage interno.

Ho festeggiato in questa struttura i miei 40 anni e come si conviene ad un giorno così speciale, ci voleva un luogo speciale.

Le camere Classic sono caratterizzate da pareti foderate con pannelli in panno o pelle, fucsia o nera intervallati da fibre ottiche. Tutte le camere Classic sono dotate di doccia o di vasca, con il vetro del bagno opaco.
Tutti i bagni sono stati realizzati con mosaico Bisazza viola oppure bianco e nero, i sanitari in materiale innovativo.
Tutte le camere hanno TV al plasma 32″, canali Sky, canali satellitari e accesso ad internet wired.

Mia Moglie mi ha regalato il loro “pacchetto compleanno” dove ho trovato una cena veramente deliziosa (vi consiglio la tempura di gamberi e l’astice). Il personale non solo è cortese ma anche spiritoso al punto giusto.

Per questo genere di Hotel ciò che parla di più sono sicuramente le immagini, tipo questa con mia Moglie nella Hall:

Entrata UNA Hotel a Firenze

Entrata Hotel a firenze

Veramente particolare vero? ma questo è solo l’inizio, guardate i corridoi che portano alle stanze e soprattutto le porte con le figure, sembra di entrare in un museo:

Hotel accessibile disabili

Questo è il ristorante, anch’esso molto particolare come vedete. Da sottolineare la ricchissima colazione.

foto ristorante UNA Hotel  Vittoria a Firenze

Veniamo adesso alla stanza accessibile a disabili con bagno fornito di maniglioni e seggiolino doccia, ecco un breve filmato:

Questo è il nostro arrivo:

Per informazioni e prenotazioni:

Via Pisana, 59 – 50143 Firenze

tel. +39 055 22771 – fax +39 055 22772

una.vittoria@unahotels.it

Web Site: www.unahotels.it

Le nostre icone dell’accessibilità:

icone

N.B. le nostre icone sono protette da copyright, è vietato l’utilizzo senza consenso del nostro Staff. Per la Leggenda potete  visitare questa pagina.


Firenze accessibile a disabili: racconto di Chiara

7
23
marzo

Per il Turismo Accessibile non si può non parlare i Firenze. Vediamo grazie alla nostra amica Chiara quanto Firenze sia accessibile a disabili.

FIRENZE: PER FORTUNA CHE CI SONO GLI AMICI!

amici firenze

Meta di questo nuovo viaggio è Firenze, gita scolastica di 1° liceo (ovvero terza superiore per noi “classici”). Partiamo con l’idea di arrangiarci: treno e ostello, così da non aver legami e orari per cena e simili. Per motivi assicurativi scolastici dobbiamo però rivolgerci ad un’agenzia viaggi. Alla fine, si viaggerà in treno, ma si pernotterà e cenerà in un hotel. Sorvolando sui particolari emotivi e didattici, segue un riassunto dei tre giorni.

VIAGGIO

La partenza è da Schio (VI) alle ore 7.03 con un treno regionale che poi cambierà a Vicenza e a Padova. A Padova si prenderà la Freccia Argento diretta a Roma, ma con tappa a Firenze (S.M.N.). Per i treni, l’assistenza è a dir poco impressionante: ogni volta che il treno si ferma un assistente già mi aspetta per il cambio di carrozza e quindi di binario. Per i primi due treni la rampa non è necessaria perché a filo con la banchina, per la Freccia Argento quando arrivo è già pronta. Sempre per la tratta Padova-Firenze sono “costretta” a viaggiare in prima classe, mentre il resto della comitiva è in un’altra carrozza, ma il controllore non ci fa storie quando alcuni amici vengono a trovarmi. Nel viaggio di ritorno stessa storia, solo il treno Padova-Vicenza non è quello previsto e devo viaggiare nel vano biciclette, non passando la carrozzina dalle porte (foto). Nessun ritardo (riusciamo addirittura, con le dovute corse, a prendere una coincidenza appena 6 minuti dopo il nostro arrivo) e viaggio veramente ottimo.

TRASPORTI E SELCIATO

Dalla stazione (che fortunatamente è in centro città) prendiamo subito l’autobus (linea 1) attrezzato con pedana che ci porta nei pressi dell’hotel. Nei due giorni seguenti riprendiamo altre due volte gli autobus (linea 1 e 7), non sempre la pedana funzionava, ma i miei compagni mi hanno sempre caricata senza alcun problema.

Nota: i tram elettrici (nel nostro caso C3), che ci avevano assicurato essere accessibili, si sono rivelati un po’ problematici. Se ne vedevano con rampa, ma quello che abbiamo dovuto prendere noi ne era sprovvisto e un palo divideva l’entrata: senza un poggia-piede e parecchio ad incastro ci sono comunque stata.

Non si può essere così contenti invece della pavimentazione della città: sarà che sono abituata alla mia carrozzina elettrica (mentre qui sono andata con quella manuale) che attutisce certamente di più le buche, ma al ritorno ero piuttosto dolorante un po’ ovunque. Il selciato è vecchio: sampietrini e pietre assai malmesse, gli amici che mi spingevano erano spesso costretti a tenermi sulle due ruote posteriori.

Stessa storia per i gradini: frequenti e non sempre con una possibilità d’accesso ulteriore. Tutto comunque superabile con un po’ di buona volontà.

SISTEMAZIONE E PASTI

hotel accessibili firenze

stanza disabili hotel meridiana

foto bagno accessibile

L’hotel in cui alloggiavamo (Hotel Meridiana, via Don Minzoni) era abbastanza scomodo dal centro città. Essendo una gita di classe avevo richiesto una camera almeno da 3 persone, ma quelle accessibili erano solamente da due. Comoda, spaziosa, il bagno forse non accessibile a tutti (vedere foto): io ho risolto sedendomi sul water di lato. Essendo affacciata su una strada la camera era un po’ rumorosa, ma devo ammettere di esserci stata ben poco. La sala per la colazione era raggiungibile con l’ascensore, al piano sotto la hall.

Le cene, comprese nel prezzo, erano ubicate in un ristorante a parte, dall’altra parte della città. Non accessibile: un gradino all’ingresso e quattro dentro. Subito segnalato all’agenzia, con protesta. I pranzi, in autonomia, sono stati rapidi e in giro per la città.

MUSEI E VISITE VARIE

Tutti i musei e i luoghi che abbiamo visitato erano stati prenotati o c’era comunque stato un contatto telefonico per definire l’accessibilità e la possibilità per l’intera classe.

Santa Maria Novella è totalmente accessibile.

Palazzo Medici-Riccardi, dimora della famiglia fiorentina, è dotato di un ingresso laterale attrezzato, un ascensore e un montascale (come sempre molto traballante) per raggiungere le varie sale.

La Galleria dell’Accademia (dove c’è il David di Michelangelo, per intenderci) ha un gradino all’ingresso, ma dentro c’è ascensore e bagno accessibile.

Il Battistero di San Giovanni (di fronte a Santa Maria del Fiore) ha un gradino, ma poi è su un piano.

Il Duomo (Santa Maria del Fiore) è totalmente accessibile.

San Lorenzo (con la Sagrestia Vecchia di Brunelleschi) ha due gradini all’entrata, ma la sagrestia e la cripta sono attrezzate (pedana e montascale).

La chiesa di Orsanmichele ha tre gradini, pure scomodi da fare.

La chiesa di Santo Spirito è attrezzata con rampa laterale e Santa Maria del Carmine invece ha una bella rampa di scale sia per la chiesa che per la Sagrestia di Michelangelo.

La biblioteca Laurenziana è spettacolare, sul serio, ma preceduta da due rampe non indifferenti di scale (la prima stretta e assai ripida, la seconda con gli scalini stondati).

La cappella Brancacci, assolutamente da vedere, è raggiungibile dalla chiesa di Santa Maria del Carmine, mentre l’ingresso privato ha degli scalini più stretti. Mi spiego meglio: la cappella fa parte del transetto destro della chiesa, ma è gestita da un’associazione privata con entrata autonoma. Telefonicamente ci è stata detta totalmente inaccessibile, ma quando siamo entrati in chiesa un frate ci ha fatti passare dall’altare (tre gradini) e ce l’ha fatta visitare.

Gli Uffizi sono accessibili, rampa e ascensore (con porte strettine).

Il museo del Bargello (David di Donatello e altro) ha un gradino anche per raggiungere l’ascensore (un po’ un controsenso, ma fa niente).

Palazzo Vecchio è accessibile e molto bello, come anche il Convento di San Marco, con gli affreschi del Beato Angelico: da vedere assolutamente. Ponte Vecchio è facilmente percorribile.

Palazzo Pitti è accessibilissimo, i Giardini Boboli un po’ meno (foto in testa all’articoli). Le cappelle Medicee sono tremende: scale, scale e scale, ma molto belle da vedere, soprattutto la parte di Michelangelo.

Santa Croce, con le tombe dei Grandi italiani, è anch’essa comoda da visitare (entrata a destra) e la Cappella Pazzi si raggiunge da sinistra.

CONCLUSIONI

Firenze è una città spettacolare; la gente che la abita ancor di più; personalmente adoro il dialetto toscano. Fossi venuta con la carrozzina elettrica probabilmente avrei visto molto meno di quanto invece ho potuto visitare. Per fortuna tutti i miei compagni di classe si sono resi disponibili a spingermi e farmi salire i gradini quando ce n’era bisogno. Ridendo e scherzando alla fine abbiamo fatto cose veramente incredibili. Quindi, se avete voglia di veder tutta Firenze dotatevi degli amici giusti e di un po’ di spirito di sacrificio per la schiena che dopo giorni di buche, salti e gradini è distrutta!

Buon viaggio, Chiara

Note della redazione:

Le foto sono state ritoccate oscurando il volto perchè minorenni. Grazie di Cuore a Chiara per il racconto.


Hotel Domus Sessoriana con stanze accessibili disabili a Roma

2
6
marzo

Per gli Hotel accessibili a disabili a Roma, oggi vi parliamo di una struttura dove alloggiare veramente particolare: Hotel Domus Sessoriana che dispone di 2 stanze accessibili a disabili, con maniglione vicino al WC e doccia attrezzata. Il perchè lo definiamo particolare questo Hotel di Roma lo capirete presto dalla descrizione e soprattutto dai video e foto.

Iniziamo dalla presentazione dell’Hotel:

La Domus Sessoriana è all’interno di un complesso archeologico in cui si trovano i resti di un Tempio di Venere e Cupido, dove anticamente si tenevano i Consigli di Stato, e lo splendido Anfiteatro Castrense risalente all’epoca dell’Imperatore Eliogabalo (218-222). Nell’anfiteatro si svolgevano spettacoli di gladiatori e combattimenti fra uomini e belve; ora custodisce l’Orto Cistercense. L’edificio è costituito da due ali.

L’ala Conventuale, a destra della facciata della Basilica, occupa parte dell’antico Monastero ed è costituita da tre livelli nei quali si trovano la hall, il refettorio e camere di varia grandezza finemente arredate. Al primo piano le camere sono tutte di categoria superior e sono dotate di Wi-Fi. Dal piano si affacciano sul Tempio di Venere e Cupido. Un ascensore a vetri permette di ammirare maestose tele originali dell’ottocento.

L’ala Aureliana, a sinistra rispetto alla facciata della Chiesa, occupa una palazzina che si estende verso l’Anfiteatro Imperiale. Si compone di cinque piani interamente ristrutturati e arredati con gusto, collegati con un ascensore interno. Le camere si affacciano sui resti archeologici della Villa Imperiale di Costantino, sull’Acquedotto Claudio o sull’incantevole piazza di Santa Croce in Gerusalemme, restaurata in occasione del Giubileo del 2000.

Dalla terrazza della Domus Sessoriana gli ospiti possono godere della vista panoramica che domina la Basilica di San Giovanni in Laterano, i giardini Monastici di Santa Croce in Gerusalemme e i tetti di Roma; nei giorni i più limpidi si ammirano i Castelli Romani.

Dopo le parole godiamoci il primo video in cui mostriamo tutto il percorso dalla nostra stanza all’uscita dell’Hotel:

Oltre che affascinante io e mia moglie lo abbiamo trovato anche divertente come percorso, di sicuro insolito per un Hotel. Ecco in seguito il video della stanza accessibile a disabili, attrezzata di maniglioni.

Il personale è stato veramente gentilissimo in ogni nostra esigenza.

Le camere si suddividono in standard e superior. Tutte sono elegantemente rifinite con arredi d’artigianato e dotate dei maggiori comfort: bagni con doccia e phon, aria condizionata, TV satellitare, telefono, connessione a internet, minibar, cassetta di sicurezza. Tutte le camere sono non fumatori, a norma di legge. Le camere superior sono tutte al primo piano dell’ala conventuale del 17° secolo con soffitti a volta, ampi spazi e collegamento WI-FI.

La struttura è aperta tutto l’anno e offre i seguenti servizi: staff multilingue, quotidiani gratuiti nella hall, servizi di fax e fotocopie, postazione internet e connessione Wi-Fi nelle aree comuni e nelle camere superior, noleggio di personal computer, servizi di facchinaggio su richiesta, servizi di pick-up da e per l’aeroporto.

Sono accettate tutte le principali carte di credito.

  • Check-in: dopo le ore 13.00
  • Check-out: entro le ore 10.30
  • Reception: aperta 24 ore

Gli ospiti che necessitano del servizio deposito bagagli, possono richiederlo anticipatamente alla Reception; è prevista, inoltre, la possibilità, con un piccolo supplemento, di utilizzare la stanza dopo l’orario di check-out (day-use).

La prima colazione è servita a buffet nell’antica Sala Refettorio, dalle ore 7.00 alle ore 10.00. É possibile richiedere il box-breakfast.

Lo staff è a disposizione per organizzare visite ed escursioni per singoli e gruppi, noleggiare un’automobile e per ogni ulteriore necessità.

Altro video,questa volta percorso inverso, dall’entrata alla stanza:

Come vedete bisogna fare qualche piccola manovra, ma è normale visto la tipologia particolare della struttura.

Per informazioni e prenotazioni:

CONTATTI

Sito: www.domussessoriana.it

info@domussessoriana.it

Prenotazioni

Tel: +39 067061534

+39 067061535

Fax: +39 067018411

Ricevimento

Tel: +39 06706151

Indirizzo:

P.zza Santa Croce In Gerusalemme, 10
00185 Roma

ICONE ACCESSIBILITA’

N.B. le nostre icone sono protette da copyright, è vietato l’utilizzo senza consenso del nostro Staff. Per la Leggenda potete  visitare questa pagina.

Note Redazione:

Ringraziamo la cortesia del Sig.re Alessandro Corsi, Marketing & Reservation, e di tutto lo staff del Domus Sessoriana.

Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, si può arrivare nei pressi della struttura prendendo da Piazzale Cinquecento, stazione Termini, l’autobus 649 attrezzato a disabili, se poi la pedana funziona o no, questa è altra storia 😉


Hotel Sovestro a San Gimignano con 2 camere accessibili

2
22
febbraio

Nella ricerca di hotel per disabili oggi andiamo in provincia di Siena a San Gimignano. L’Hotel accessibile ha due camere con bagno attrezzato di maniglioni e seggiolino nella doccia, si chiama Hotel Sovestro.

Il Sig.re Sergio è stato così cortese da fornirci le foto delle stanze accessibili.

Cominciamo con una breve descrizione della struttura:

Situato in posizione ridente, ad appena 2 Km dalle torri dell’antica città di San Gimignano, il complesso degli edifici dell’HOTEL SOVESTRO si stende, orizzontale, in un vasto parco di pini, costeggiato da vigne, ulivi e lussureggiante vegetazione tosco-mediterranea.

L’ospitalità proposta dall’HOTEL SOVESTRO è quella raffinata, caratteristica della tradizione locale, la cui vocazione all’arte, alla natura, alla partecipazione gestionale dell’intero nucleo familiare tanto ha permetato di sè le numerose testimonianze disseminate nella storia, nella gente e nel profilo di queste colline

Grazie all’operosa professionalità dello staff ed alla costante presenza dei proprietari, i signori Alfredo, Sergio e Lucia Failli con le loro figlie, qui il soggiorno offerto è all’insegna del massimo relax. E immutato fino ai giorni nostri, ci raggiunge tutto il sapore ed il colore di un territorio generoso con l’umanità già dalle stagioni degli Etruschi, dei grandi pellegrinaggi medioevali, del Rinascimento…

Terre d’accoglienza, quelle di questa parte di provincia senese, cui la presenza dell’HOTEL SOVESTRO, con il suo comfort, con i suoi servizi da albergo di prim’ordine, conferisce un tocco particolare che coniuga modernità e funzionalità degli ambienti con il rispetto di forme abitative tradizionali, dall’arredamento sobrio ed elegante.

Anche i materiali costruttivi, le pietre a vista, le monocotture, i legni pregiati ed i tessuti dei tendaggi, evocano, nell’insieme, la calda atmosfera delle rustiche care dimore di un tempo! E tutto è qui visibilmente orientato a soddisfare le varie esigenze degli ospiti: qualsiasi sia il periodo dell’anno in cui essi desiderino soggiornare.

Vediamo adesso le foto delle camere accessibili a disabili:

Le varie zone della struttura sono accessibili, come il ristorante, il cocktail-bar, la sala colazioni.

Per avere ulteriori informazioni e dettagli:

Sito Web:

www.hotelsovestro.com

Tel: +39 0577 943153 – Fax: +39 0577 943089 –

E-mail: info@hotelsovestro.com

Note della Redazione:

Queste informazioni sono state inviate dai gestori della struttura, per cui per ogni dubbio è sempre bene contattarli prima. Ogni disabile ha le sue esigenze e le richieste possono essere soggettive. La struttura è fornita anche di piscine, non hanno barriere ma è bene precisare che non sono attrezzate con particolari macchinari affinché l’accesso al disabile sia facilitato.

Ringraziamo ancora Sergio per la collaborazione.


Hotel Accessibile a Firenze: Orto de’ Medici

16
gennaio

Per gli Hotel Accessibili a disabili a Firenze oggi parliamo dell’Hotel “Orto de’ Medici” che abbiamo avuto il piacere di vedere personalmente all’inaugurazione dei sui nuovi interni. Veramente un gran bell’Hotel che unisce l’antico di classe alla modernità di arredi disegnati da grandi architetti. La cosa che sorprende di più piacevolmente è il percorso che ci troviamo davanti dall’entrata (accessibile) fino ai giardini, la fontana, passando dal salotto, tutto molto curato.

L’Hotel Orto de’ Medici a Firenze è situato in un palazzo dei primi dell’800 in una strada tranquilla nel centro di Firenze, nei pressi della Galleria dell’Accademia e a circa cinque minuti a piedi dal Duomo e dalla Fortezza da Basso. Un servizio di parcheggio custodito è a disposizione dei clienti. La posizione privilegiata ne fa un ottimo punto di partenza per le visite culturali nel cuore della città di Firenze, per lo shopping e per la partecipazione a fiere e congressi.

Le 42 camere dell’ Hotel, classic, deluxe o junior suite, sono arredate con gusto ed eleganza. Dalle finestre di molte stanze è possibile ammirare un magnifico panorama sui tetti medievali di Firenze.

Si accede alla hall del palazzo attraverso un suggestivo corridoio affrescato che introduce alla scala in pietra serena che collega i 4 piani dell’Hotel.

Proseguendo sul corridoio invece si arriva al grazioso giardino interno, custode di un prestigioso passato: alla fine del Cinquecento, Lorenzo de’ Medici, “il Magnifico”, allestì a Firenze una scuola per scultori, riconosciuta come la prima Accademia d’arte d’Europa. Tra i primi allievi Michelangelo Buonarroti, il quale apprese qui le tecniche artistiche che gli permisero di creare, pochi anni dopo, i suoi grandi capolavori che ancora oggi richiamano un gran numero di turisti verso Firenze. Oggi un camminamento lastricato in pietra serena, coperto da una struttura in ferro e vetro, permette un comodo accesso alle nuove camere deluxe, sfiorando i vialetti bordati da siepi geometriche e da alberelli. Al centro del giardino si trova una fontana, sormontata da un putto in bronzo (copia del Verrocchio).

Al primo piano dell’ Hotel sono a disposizione due ampie sale lettura con soffitti affrescati e pavimento in parquet. La bella sala colazioni, decorata da paesaggi floreali, confina con la grande terrazza fiorita dove si può fare colazione all’aperto e, la sera d’estate, rilassarsi al bar “La Terrazza dell’Orto” per un drink.

Tutte le zone praticamente sono accessibili, ci sono solo delle scale se si vuole accedere dal giardino alla terrazza ma si può ovviare passando da sopra con l’ascensore. Queste le foto di una delle stanze accessibili:

Lo stile di questo hotel varia nelle altre stanze, si passa a d uno stile più moderno ma sempre di classe, così da poter dare opportunità a gusti diversi. La stanza deluxe è accessibile ma non attrezzata nel bagno con i maniglioni ma…

… la bella notizia è che il titolare ci ha promesso rimedierà a questa mancanza appena possibile, così vi potrete gustare la bellezza di queste stanze. Il bagno ancora non ve lo mostriamo, lo faremo quando sarà attrezzato e credeteci, è un bagno fantastico 😉 . La doccia comunque può già essere utilizzata grazie agli sgabelli forniti.

Lo staff ci ha anche indicato un link dove vedere alcune caratteristiche e misure per quanto concerne l’accessibilità: a questo indirizzo.

Per ulteriori informazioni, descrizione e caratteristiche dell’Hotel Orto de’ Medici:

Via S. Gallo, 30 · 50129 Florence ·

Tel. 055.483427 Fax 055.461276

E-mail: hotel@ortodeimedici.it

Web Site: www.ortodeimedici.it

Note della Redazione:

Come ci piace sempre ricordare, ogni disabile fa storia a se, non siamo fatti con lo stampino, ciò che può andar bene per una persona può non andar bene per un’altra, anche con malattie simili. Quindi è bene chiedere maggiori informazioni se non si è certi di ciò che serve e lo si può fare sia a noi dello staff che al persona dell’Hotel “Orto de’ Medici” che sicuramente vi risponderanno in modo esaustivo.

Il bagno mostrato è attrezzato, però un po’ piccolo e per questo non adatto a tutti. Molto più ampio l’altro bagno per cui auspichiamo di veder realizzata l’attrezzatura necessaria promessa dallo Staff dell’Hotel. Conosciamo il titolare e sicuramente non ci deluderà. A noi piacciono le strutture perfettamente accessibili ma anche quelle che grazie (ci prendiamo un piccolo merito) ad un nostro input sono pronte e disponibili nel migliorare e ampliare la propria accessibilità. Diciamo che già questa struttura ha fatto un buon lavoro per il turismo accessibile. Grazie.


Turismo accessibile: schede gold e percentuale accesso disabili

1
1
gennaio

Turismo accessibile: vi presento e descrivo due particolarità del nostro operare che riguardano gli Hotel, B&B, Agriturismo e altre tipologie del genere: le schede “gold” e il nostro “bollino” sulla percentuale di accessibilità.

Queste due possibilità sono aggiunte agli articoli riguardo le strutture recensite personalmente dal nostro staff.

La scheda “Gold” sono pagine web di grafica ben curata e con le informazioni comprensive di foto e video prese dai nostri articoli, presentate in un modo più d’impatto e stile. Un segno di riconoscenza verso le strutture che si sono rilevate particolarmente disponibili invitando il nostro Staff a eseguire personalmente il reportage sulla loro accessibilità.

Potete vedere due esempi nei link sottostanti:

Grand Hotel Adriatico – Firenze

Hotel Silver – Milano

In queste schede c’è anche il nostro “bollino” (e logo) sulla percentuale di accessibilità a disabili ottenuta dalla struttura.


La percentuale è il risultato di una serie di caratteristiche giudicate dal nostro staff, che alla fine danno la somma.

Si parte dall’accessibilità dell’entrata di una struttura, al possedere l’attrezzatura nei bagni adatta a disabili (maniglioni, sedile nella doccia, ecc), il terreno circostante, l’accessibilità ai vari locali (ristorante, sala colazione, ecc), eventuali piscine accessibili ecc.

Come ricordiamo sempre, i disabili non sono fatti con lo stampino e può accadere di avere esigenze diverse anche tra disabili con malattie simili. Vi consigliamo quindi di chiedere qualche informazione in più sia a noi dello staff sia direttamente alla struttura, così da garantirvi l’idoneità per le vostre esigenze.

Siamo disponibili a suggerimenti su come migliorare e ampliare i nostri servizi.

Lo staff.


Dettagli sui simboli negli articoli

8
30
luglio

Cari Amici e Amiche, il nostro progetto continua nel suo percorso al fine di facilitare il turismo accessibile e non solo. Oggi ci siamo messi alla ricerca di strutture nella bellissima Firenze da poter recensire. Abbiamo già alcuni contatti e presto inizieremo a inserirli in diversamenteagibile.it.

Ovviamente chiedo anche a tutti Voi se conoscete strutture accessibili nella città Fiorentina, magari ce le segnalate o scrivete un reportage dell’Hotel in cui avete alloggiato.

collabora@diversamenteagibile.it

Voglio presentarvi alcuni simboli che vedrete negli articoli e darvi chiarimenti sul significato.

Il primo:

hotel verificato

Questo simbolo che trovete negli articoli degli Hotel significa che ci è stato segnato da una persona disabile che vi ha alloggiato e quindi conosce personalmente l’accessibilità della struttura. Chiaramente ci possono essere esigenze diverse da disabile a disabile ma la prova di uno di “noi” darà qualche rassicurazione in più, se poi si necessità di ulteriori dettagli accoglieremo le richieste e cercheremo di fornire tutti i dati possibili.

Il secondo:

hotel non verificato da disabile

In questo caso invece l’Hotel ci è stato segnalato dalla struttura stessa ma non conosciamo persone disabili che ci possano raccontare della sua accessibilità.

Questo non vuol dire certo che non ci fidiamo del personale della struttura, ma i disabili sanno bene che l’accessibilità di un luogo è ricca di particolari che possono essere importanti e quindi non vogliamo garantire un qualcosa di non provato direttamente dalle persone disabili.

Le strutture accettate comunque saranno solo quelle che si rendono disponibili a dare più dettagli possibili, anche con foto, della reale accessibilità.

Il terzo:

un nostro sponsor

Semplice, oltre a essere messo negli articoli di presentazione degli sponsor, sarà anche in quelli degli Hotel, B&B e altre strutture che oltre la recensione avranno aderito anche come sponsor di supporto al progetto.

L’ultimo per adesso:

non sponsor

La Struttura è stata recensita in un articolo ma non fa parte dei nostri sponsor. Possibilità che noi diamo alle strutture perchè l’importante è comunque avere una lista dettagliata delle strutture accessibili. La sponsorizzazione è una forma di supporto al progetto a cui uno può aderire oppure no, questo va a discrezione della struttura stessa.

Se avete suggerimenti su altri tipi di simboli utili, commentate questo articolo oppure scriveteci nell’e-mail riportate nella pagina contatti.


Barcellona: Hotel Atlantis accessibile

29
luglio

Oggi vi descrivo l’hotel dove io e mia moglie siamo stati in viaggio di nozze a Barcellona: Hotel Atlantis.

L’Hotel Atlantis si trova in via Pelai, proprio nel cuore di Barcellona, vicino a Plaza Catalunya, a pochi metri dalla famosa Ramblas e dalla nota via commerciale Passeig de Gràcia.

Cliccate sulla cartina per ingrandirla.

cartinahotelatlantis

Se desiderate spostarvi in altri punti della città, a Plaça de Catalunya avrete accesso a un’importante rete di trasporti (metropolitana, autobus, parcheggi di taxi) che vi permetteranno di raggiungere in poco tempo la vostra destinazione.

(Continua…)


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili
Chi siamo

“Diversamente Agibile” nasce dal presupposto che nessuno meglio di chi ne usufruisce può recensire un servizio.

In questo caso si parla di accessibilità a strutture e attrazioni turistiche in genere (hotel, bar e ristoranti, musei, ecc...).

Ecco l'idea creare questo sito/blog dove raccogliere tutte le esperienze di persone disabili, con reportage scritti, fotografici e filmati dei loro viaggi, in modo da fornire informazioni utili ad altri disabili che vogliono frequentare gli stessi posti. Ovviamente ci potranno essere anche note negative se vi sono incontrate barriere architettoniche o disservizi. La collaborazione è il cuore di questo progetto.

Inoltre le strutture stesse ci possono informare sulla propria accessibilità, offrendo però qualcosa in più della semplice segnalazione che vediamo in molti siti web...

continua a leggere

Pagina Facebook
Omaggio ai nostri Soci
La nostra visita alle cantine di Montalcino al Castello Banfi
Alle Cantine di Montalcino