chiudi


Google+

Guida alla New York accessibile

28
agosto

P7068045

Guida alla New York accessibile

Introduzione

New York è una meta molto ambita e abbastanza facile da visitare. Con un po’ di pazienza, spirito di avventura e, talvolta, senso dell’umorismo, si partirà carichi di aspettative per tornare appagati.
Nel preparare il viaggio, potete consultare i siti di prenotazioni alberghiere per vedere dove si offrono servizi per disabili. Con www.hotels.com potrete anche impostare precisi parametri (ad esempio, presenza di indicazioni in braille). Specificate, nelle caselle “note” o “preferenze”, se volete una certa camera o una precisa collocazione nell’hotel.

Per quanto riguarda i pasti, trovare posti perfettamente accessibili è un’impresa. Le catene Argo tea e i McDonalds hanno questi requisiti, ma certo non sono propriamente dei ristoranti. Gli altri locali hanno spesso i tavoli ravvicinati; in estate, cenando all’aperto si risolve il problema.

La guida “Time out” indica come accessibili quasi 1700 locali, ma si tratta semplicemente di quelli che hanno bagni a norma: il resto rimane un’incognita. Il sito http://accessiblenyc.org ha creato una lista di locali verificati: è davvero molto ristretta ma un’ottima base.

Tutti i musei hanno ingressi facilitati e permettono di evitare la fila; questo vale anche per la Statua della Libertà e Ellis Island. Troverete sempre personale e sedie a rotelle a vostra disposizione.

Come muoversi in città

Camminare o girare con una sedia a rotelle per le strade di Manhattan non è impossibile ma talvolta è complicato. Alcuni quartieri, come SoHo e il Greenwich Village, hanno marciapiedi stretti e malmessi, che possono far rovesciare una carrozzella. I passanti non fanno molta attenzione e spesso ti urtano e rendono difficoltoso muoversi: chi ha una sedia a rotelle manuale farà un sacco di fatica. È conveniente affittarne una a motore, che l’agenzia specializzata vi farà trovare in albergo all’arrivo:

www.scootaround.com/rentals.htm fa al caso vostro.

Un consiglio prezioso: Manhattan va visitata andando da nord verso sud, perché è in leggera pendenza e questo vale anche per Central Park, che è comunque totalmente accessibile.

Muoversi con i mezzi pubblici è facile e comodo: senza alcun problema i bus, tutti con piattaforma mobile e guidati da autisti collaborativi. La metropolitana, invece, dà qualche difficoltà: non tutte le stazioni sono attrezzate adeguatamente e conviene informarsi sulla loro accessibilità. Sul sito della Metropolitan Transportation Authority troverete tutto indicato a questa pagina:

www.mta.info/accessibility/stations.htm.

A New York da qualche anno è stato avviato il progetto Accessible Dispatch per accompagnare in taxi in tutti i distretti, da e per gli aeroporti e nelle contee Westchester e Nassau. È sufficiente chiamare il 311 o accedere al sito www.accessibledispatch.com/.

Infine, si può fare riferimento ai volontari del programma Big Apple Greeter, pronti a fornire aiuto turistico, sanitario e addirittura legale:

www.bigapplegreeter.org/.

Come arrivare in città dagli aeroporti principali

Tutti gli aeroporti sono serviti dalla metropolitana e hanno stazioni accessibili. Sul sito della MTA sono indicate le linee che li raggiungono, con le rispettive agibilità per ogni fermata.
Oltre ai taxi, è possibile utilizzare i comodi e lussuosi mezzi di trasportatori privati che, a tariffe più elevate, sono attrezzati per questi transfer.

Si può fare riferimento a www.vegatransportation.com/, oppure a www.supershuttle.com/.

Tour organizzati

New York può essere visitata da soli, ma è piacevole affidarsi anche ad un’organizzazione per specifici tour. Nelle pagine di Big Apple Greeter troverete un ampio elenco di tour operator, per giri in bus, battello o addirittura elicottero. Sicuramente vedere la città dall’acqua è affascinante e il passaggio sotto la Statua della Libertà lascia senza fiato: rivolgetevi a http://circleline42.com/new-york-cruises/home.aspx: il giro completo dura 2 ore e mezzo. I bus panoramici di www.newyorksightseeing.com/ sono accessibili alle sedie a rotelle e prenotabili online.

‘Guida alla New York accessibile’ è un contenuto realizzato dal team di scrittori di momondo, portale per voli low cost per New York e altre mete internazionali. In 9 ore si raggiunge la grande mela da Milano e grazie a questi preziosi consigli, vi auguriamo un buon viaggio.


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili