chiudi


Google+

Un cuoco per insegnarvi a cucinare direttamente a casa vostra

20
luglio

Mi chiamo Matteo Bellini, ho 29 anni e sono nato in provincia di Padova.

Da anni lavoro nel settore della ristorazione e dopo aver conseguito la laurea in Tecnologie Forestali ed Ambientali nella facoltà di Agraria dell’Università di Padova ho deciso di dedicarmi completamente alla cucina che fino a quel momento era stata una enorme passione e soprattutto il lavoro che mi ha permesso di proseguire gli studi.

Ho svolto, quindi, un corso per cuochi alla Cast Alimenti di Brescia, e successivamente ho frequentato il “ Corso superiore di cucina italiana ” presso l’Alma di Colorno (Parma), l’Accademia internazionale di cucina italiana di Gualtiero Marchesi, ottenendo il diploma di “ cuoco professionista di cucina italiana “.

Tra le varie esperienze significative che hanno apportato nella mia carriera di cuoco migliorie e salti di qualità notevoli mi piace ricordare i mesi trascorsi nel ristorante Arnolfo di Colle di val d’Elsa sotto la guida esperta dello chef Gaetano Trovato che da anni possiede le due prestigiose stelle della guida Michelin, i due mesi di lavoro al ristorante dell’hotel Castille a Parigi sotto la guida dello chef Vittorio Beltramelli, anch’esso allievo di Gualtiero Marchesi e non ultima l’esperienza di un mese di stage presso il ristorante l’Atelier di Joel Robuchon a Parigi (altro locale che vanta le ambite due stelle Michelin).

Dopo anni di gavetta e di esperienze formative di tutto rispetto ho deciso che fosse arrivato il momento di creare qualcosa di nuovo, di appassionante per me, ma anche per gli altri, e soprattutto qualcosa di estremamente utile.

Il mio sito ( www.cuocopersonale.com ) nasce, quindi,  da questa idea e si sviluppa avendo come meta lo scopo ben preciso di avvicinare ed appassionare qualsiasi individuo ( di ogni parte d’Italia grazie alla mia disponibilità di viaggiare ovunque ) alla cucina tramite un servizio di cucina a domicilio, di corsi culinari su misura e a domicilio, di accompagnatore in  gite enogastronomiche alla scoperta dei vari territori, di scrittore del gusto e molto molto altro.

Da un paio d’anni ho ideato e gestisco inoltre il blog di cucina “Sale e zucchero” e sono presente (per rispondere alle domande  dei molti amici che mi seguono) su facebook, twitter e da pochissimo tempo anche su google +.

Avendo lavorato molto anche a contatto con realtà difficili come le carceri, i centri di recupero e alcune associazioni di volontariato sono consapevole di come la cucina sia una delle più appassionanti, efficaci e salutari terapie per qualsiasi persona.

Partendo da questo presupposto ho proposto a Max ed agli amici del sito DiversamenteAgibile una collaborazione, nella speranza di riuscire, con i miei corsi e la mia cucina ad entrare direttamente nelle vostre case e nel vostro cuore, perchè è proprio questo che riesce a fare la cucina, avvicinare le persone, donare di nuovo la speranza in chi l’ha persa, far rinascere i sorrisi nel volto di chi da lunghi periodi li ha dimenticati.

Il mio sogno sarebbe poter diventare il “cuocopersonale” di ognuno di voi, insegnare ad ogni persona quanto meravigliosa sia l’esperienza del saper fare cucina, mettere le mie capacità a vostra disposizione, per cucinare assieme una delle ricette più difficili, e cioè quella della serenità.

La collaborazione con Max porterà a sconti ed innumerevoli proposte per tutti voi amici di DiversamenteAgibile, che spero molto presto diventerete anche amici miei.

Io aspetto di sentirvi, conoscervi e poter cucinare a casa vostra con ognuno di voi, questo sarà per me motivo di crescita e per voi, sicuramente, nuova carica emotiva.

Come diceva spesso Michel Bourdin, infatti, “Cucinare è un modo di dare…

Che siano giornate ricche di sapori e di profumi, ma soprattutto di passione e gioia.

Matteo

Contatti:

Sito internet: www.cuocopersonale.com

Blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/salezucchero/

E-mail: info@cuocopersonale.com

Cell: 3271524545

Facebook: Cuocopersonale

Twitter: twitter.com/cuocopersonale

Google+ : Matteo Bellini

matteo bellini


  • Bellissima idea!..sono appassionata di cucina, cucino per la famiglia quando ci si ritrova la domenica, per gli amici durante le serate in cui ci si vede e anche e soprattutto per me…mi piace proporre e ideare nuove ricette, nuovi piatti…chissà magari ci sarà l’occasione di conoscerci.
    Buon lavoro
    Tina

  • Wow Tina… questa si che è passione per la cucina… cucinare per gli amici, per la famiglia, per te… da quello che scrivi si intuisce proprio che cucinare ti fa stare bene… ed è questa la vera cosa importante… certo che ci sarà l’occasione di conoscerci, perchè no? La cucina diminuisce le distanze.. ed io viaggio in tutta Italia, quindi veramente zero problemi…
    Un abbraccio e… buona cucina..
    Matteo Bellini

  • ross

    ciao matteo….si’ veramente strepitosa idea da estendere anke a “noi “disabili.sono rossella disabile da 8 mesi.ho lavorato da quando avevo15 anni nel ristorante-pizzeria gestita con i miei genitori.io cucino a casa con quello ke trovo in frigo.ed i gusti ed i sapori arrivano ancora prima di associare i vari ingredienti.e’ come se li’ sentissi gia’ i sapori….!io facevo le pizze prevalentemente ma ho sempre adorato la cucina avendo avuto nonno e papa’ cuoki.mi manca tanto il mio lavoro.sono stata dimessa da una sett e ,quando dopo 4 mesi di ospedale e rianimazione,mi sono fatta il caffe’ da sola…mi sono riappropriata della mia cucina, ed appena riusciro’ a farmi una cucina attrezzata andra’ molto meglio.a presto.

  • Carissima Ross,
    non immagini quanto piacere mi ha fatto leggere quello che scrivi…
    La tua passione per la pizzeria e per la cucina è palpabile e traspira da ogni tua parola…
    E’ meraviglioso leggere che non vedi l’ora di ritornare a cucinare grazie ad una cucina attrezzata e che la cucina ti fa sentire viva..
    Io sono qui.. scrivimi quando ti fa piacere.. e speriamo di poter cucinare assieme prima o poi…
    A prestissimo quindi..
    Matteo

  • syu

    ciao matteo sono una ragazza che a causa di falsita e invidie sul mio conto ha perso un lavoro che amava….dopo un operazione andata male mi ritrovo a casa con una sorta di invalidità ad una gamba in attesa di una prossima operazione…per ora cammino ma la gamba non regge il carico..non posso andare a lavorare da nessuna parte perche non posso fare troppe ore in piedi e trovareun lavoro da seduta di questi tempi è quasi impossibile..mi è nata cosi l’idea di adibire la mia sala da pranzo con angolo cottura a ristorante..2 3 tavoli ci stanno….non sono una chef ma amo creare e dare…. credi che potrei farlo?? mi dai dei consigli?? devo pagare il mutuo 900 euro al mese da sola…qualcosa mi devo inventare..help me.

  • syu

    a dimenticavo…trovo la tua iniziativa per i disabili favolosa…e ti stimo molto per il percorso studio lavoro che hai fatto…se avessi i soldi qualche lezione di cucina la prenderei….ma nellla vita non si sa mai…visto che faccio parte di un associazione di volontariato per i bambini magari in futuro si potrebbe organizzare qualcosa qui a parma ciao e grazie mille

  • syu

    e questo per ross….non mollare…

  • Ciao carissima Syu… ti sono vicino.. credimi.. sentire speranza mista a sofferenza nelle tue parole è molto toccante..
    Che dirti.. purtroppo in Italia non puoi fare una cosa come quella che hai pensato di fare senza incappare nella burocrazia…
    Mi spiego meglio…
    Un ristorante deve avere spazi, misure, attrezzature, vernici, tavoli e piani di lavoro e qualsiasi altra cosa a norma…
    In una casa privata tutto ciò manca.. e per convertirla a “mini ristorantino” avresti dei costi pazzeschi…
    E farlo in maniera “illegale” e cioè senza permessi credo che andrebbe ad aumentare i tuoi problemi in caso ti arrivasse un controllo a casa… Oltretutto come faresti a pubblicizzare la cosa se questa non fosse completamente in regola???
    La vedo dura la cosa di aprire il ristorantino a casa…
    Mi dispiace di non averti potuto dare una risposta positiva, ma la legge parla chiaro e non è molto comprensiva purtroppo…
    Un abbraccio, nella speranza che la tua situazione si sistemi…

Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili