chiudi


Google+

Zanzibar Accessibile a disabili? Ci racconta Federica.

10
novembre

Quando ti muovi, anzi non ti muovi, in una sedia a rotelle affrontare un viaggio desta sempre preoccupazione. Se poi come destinazione scegli l’Africa, precisamente un’isola come Zanzibar e magari un lodge come l’Hakuna Majiwe direttamente sulla sabbia, dove apparentemente niente è idoneo, serve un gran coraggio. Ma dopo tanti viaggi in quello che non so perchè chiamano il mondo civile, assaporare l’Africa era un sogno e arriva un momento nella vita in cui ti dici che è arrivato il momento di viverlo.

Prima della partenza abbiamo contattato Stefano, il direttore dell’Hakuna Majiwe, che ci ha illustrato lo stato dei luoghi e rassicurato sul fatto che avrebbe fatto il possibile per rendere accessibile almeno la zona dei servizi principali.

Ha fatto molto di più del possibile: pedana di collegamento camera-ristorante-zona bar; rampa di accesso ai servizi e alla camera; come un angelo custode ha diretto, seguito e si è materialmente adoperato perchè ogni escursione fosse possibile: uscite in barca, al mercato, in città.. in poche parole ha reso possibile un sogno in un luogo da sogno. Fidatevi.

Per qualsiasi chiarimento… sono qua.

Ciao, a presto Federica!!

N.D.

Poi dicono quello è il Terzo Mondo.



  • tommaso

    Ciao Federica,
    vorrei soggiornare allo Swan Club Hakuna Majiwe in febbraio, ho letto le tue recensioni e mi sono entusiasmato anche perchè è difficile trovare resort così piccoli accessibili. tieni conto che mi muovo solo in carrozzina ma sono abbastanza autonomo, poi andrei comunque con amici…me lo consigli?grazie

  • Ciao Tommaso, Federica ti risponderà quanto prima. Speriamo tu possa fare il tuo viaggio e mi raccomando, vogliamo un bel reportage scritto e fotografico 😉 Un Abbraccio.

  • Federica

    Ciao Tommaso, visto che ogni disabilità è diversa ed il lodge non è nato per persone disabili sarò lieta di rispondere a qualsiasi domanda tu mi voglia rivolgere, quindi penso sia meglio cercare di metterci in contatto. Se vuoi mi puoi cercare su Facebook digitando Federica Morellini, lasciami un messaggio e cerchiamo di parlarci.

  • Federica

    Ancora ciao, in questi giorni ho cercato di informarmi meglio sulla situazione del lodge. Come ti avevo detto questo non era nato per essere idoneo a persone disabili; io ho avuto la gran fortuna di riuscire a mettermi in contatto con il direttore e questo è stato così disponibile da fami creare rampe provvisorie e ad accompagnarmi in tutte le escursioni. Proprio nella settimana passata il mega direttore ha lasciato l’isola per tornare in Italia quindi non posso essere più certa che, chi lo ha sostituito faccia altrettanto. Cercherò di informarmi su strutture simili e.. come sempre a disposizione!! A presto Federica

    • Grazie Federica, sempre disponibile. 😉

  • Ciao Federica, mi chiamo Simonetta.Volevo chiederti se all’aeroporto di zanzibar c’è qualcuno addetto per aiutare l’accompagnatore di un disabile, oppure dovrò chiedere un aiuto al tour operator in questione???
    Ti ringrazio per la tua disponibilità verso tutti…
    Simonetta

Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili