chiudi


Google+

Safari in Namibia: Viaggi Accessibili a disabili in Africa

8
giugno

Proseguiamo con presentarvi i Viaggi Accessibili a Disabili in Africa e dopo CAPE TOWN andiamo a vivere il vero Safari in Namibia, un Safari organizzato con mezzi accessibili a disabili, un’esperienza unica nel suo genere.

Questo itinerario è un’esperienza autentica. Vi farà scoprire le meraviglie della Namibia, dalle magiche dune di Sossusvlei fino alla bellissima città di Swakopmund e all’Etosha National Park, il Parco Naturale più importante della Namibia, con le sue depressioni palustri completamente asciutte per la maggior parte dell’anno, che dominano il centro del parco. » uno dei parchi più grandi dell’Africa, più o meno grande come la Svizzera, con migliaia di km di bush intervallati da immense pianure che ospitano una grande concentrazione di animali, come leoni, eland, elefanti, giraffe, rinoceronti e struzzi. Si vivrà un’autentica esperienza africana in lodge bellissimi, stimolati da sensazioni selvagge.

foto namibia

NAMIBIA LODGE SAFARI

Durata: 12 Giorni

Programma:

1° e 2° giorno – Windhoek – Sossusvlei – Deserto del Namib

  • Arrivo all’aeroporto internazionale di Windhoek. Incontro con la guida e partenza per il Namib Naukluft Park (5/6 ore) dove si trascorreranno due notti nella famosa zona di Sossusvlei, dimora delle più grandi dune di sabbia del mondo. Sveglia al mattino presto per poter assistere all’alba sulle dune di sabbia.
  • Mattinata dedicata all’esplorazione dell’aerea.
  • Ritorno al Lodge per il pranzo.
  • Pomeriggio dedicato alla visita del Sesriem Canyon.
  • Pernottamento al Sossusvlei Desert Camp o simile. (Attività opzionale: possibilità di sorvolare la zona in mongolfiera)

3° giorno – Swakopmund

  • Si esce dal deserto del Namib per procedere verso Nord, alla volta della storica città di Swakopmund. Pranzo al sacco.
  • Pomeriggio a disposizione per l’esplorazione della città.
  • Pernottamento in Guesthouse o Hotel o campo nel deserto.

4 giorno Damaraland

  • Ci si dirige ancora Nord fino ad arrivare nel Damaraland. Questo nome deriva dalla popolazione Damara che vive in quest’area. Gli aspetti salienti di questa regione sono le Brandberg, le montagne più alte della Namibia dove vivono i Boscimani e le famose White Ladies. Tutta questa zona è interessante per gli aspetti etnici e culturali, che scoprirete in ogni angolo.
  • Pernottamento in Lodge.

5° – 6° – 7° e 8° giorno – Etosha National Park

  • Dopo un lungo riposo si parte dal Swakopmund in direzione Nord fino a raggiungere l’Etosha National Park dove si pernotterà per le successive notti.
  • Le giornate saranno dedicate al safari fotografico nel Parco dell’Etosha, le prime due notti nella parte occidentale del parco, le ultime nella parte orientale. Brunch in tarda mattinata sostituirà i pranzi. Durante le serate le pozze d’acqua di fronte ai campi ospiteranno, illuminate dai fari, varie specie di animali radunati per abbeverarsi. Se si è fortunati si potrà avvistare il rinoceronte nero.
  • Pernottamento in due diversi lodge nel Parco.

9° – 10° giorno – Okanjima

  • Si lascia l’Etosha National Park proseguendo verso Okanjima, dove ha sede la Fondazione AfriCat, un’organizzazione no profit che ha come obiettivo la conservazione dei grandi carnivori della Namibia, specialmente ghepardi e leopardi. Visitando Okonjima sarete testimoni del lavoro di AfriCat; le attività includono un contatto molto ravvicinato con questi eleganti felini.
  • Ci sarà anche la possibilità di visitare alcuni villaggi boscimani, ammirare e imparare le loro tradizioni, i loro modi di vivere in un ambiente selvaggio.
  • Pernottamento all’Okanjima Lodge.

11° giorno

Partenza da Okonjima e ritorno a Windhoek, in tempo per la coincidenza con il volo di ritorno.

foto mezzi accessibili

INFORMAZIONI:

Per dettagli ulteriori, date delle partenze e prezzi, scriveteci a questo indirizzo:

admin@diversamenteagibile.it


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili