chiudi


Google+

Appunti di viaggio di Rosanna

3
novembre

La nostra cara amica Rosanna, attivissima sul campo della disabilità, socia della sezione europea dell’associazione Disabled Peoples’ International e fidanzata con il consigliere della sezione italiana (ragazzo disabile che speriamo d’incontrare un giorno), ci ha inoltrato alcuni appunti si Hotel visitati recentemente.

RIVA DEL GARDA:

Residence Paradise

residence paradise

Proprio in centro alla piccola ma assolutamente deliziosa cittadina di Riva del Garda. Abbiamo occupato un appartamento a piano terra del residence; l’unica pecca nell’accessibilità è la doccia, in quanto nonostante fosse raso terra, aveva per terra fissata la guida, alta circa 3 cm, per far scorrere i battenti.

Per il resto veramente un piacevole soggiorno; consiglio la meta!

Pagina Web: www.residenceparadiseriva.com

TORINO:

Hotel D’Azeglio

Non lontano da Torino Esposizioni. Assolutamente da evitare! Nonostante tra i servizi segnalino “Room for the disabled” e per telefono assicurino di sì, NON è assolutamente accessibile.

Innanzitutto per registrarsi occorre andare alla sede dell’ Hotel Giotto poco distante che presenta dei gradini all’entrata, quindi occorre che entri un’altra persona per la registrazione e il pagamento. Poi, una volta raggiunto l’ Hotel D’Azeglio, occorre suonare un campanello, verrà aperta una porta a battente che non rimane aperta da sola, quindi occorre una persona che tenga spalancata la porta (ed eventualmente un’altra che spinga la carrozzina) e dato che è una dependance dell’altro Hotel non si può contare sul personale dell’Hotel (che non ha la reception in questa sede).

Superata la porta ci si trova davanti ad una rampa di scale in discesa (circa una dozzina di scalini) con un servoscala che devi azionarti da solo (ti vengono consegnate le chiavi quando prendi la stanza!) e come se non bastasse il servoscala finisce proprio in faccia ad una porta, quindi una volta scesi occorre che l’accompagnatore (assolutamente indispensabile per soggiornare in questo hotel) rimandi su il servoscala.

L’ascensore poi che dovrebbe servire il piano è molto molto stretto, quindi l’accompagnatore necessario troverà molto difficile salire insieme alla persona in carrozzina (bagaglio escluso ovviamente!). Sono solo 2 inoltre le camere “attrezzate”, che in realtà hanno la stanza molto molto piccola (difficile pensare di girarci molto con la carrozzina), ma con il bagno sicuramente ampio e senza barriere.

A noi personalmente è successo che si fossero sbagliati e ci avessero assegnato una stanza non accessibile, quindi fatte le dovute rimostranze al telefono e i dovuti controlli da parte loro della nostra prenotazione (fortunatamente avevo mandato un fax specificando bene per iscritto la necessità dell’accessibilità della stanza), ci spostano all’ Hotel Crystal Palace della catena Mercure a 4 stelle, pagandoci il taxi e lasciando invariate le condizioni economiche.

Hotel Crystal Palace – Mercure

crystal palace torino

Proprio a pochi metri dalla stazione Porta Nuova, un bellissimo e nuovissimo hotel a 4 stelle.

Nulla da dire: ascensore enorme, parquet, ogni genere di confort, personale gentilissimo e molto disponibile. La colazione viene servita al 6° piano con grande riguardo anche a chi ha intolleranze alimentari, quindi si trovano ottime alternative al latte, al glutine, al grano, ecc. ecc.

Ma perché per star comodi occorre spendere un sacco di soldi a notte??? Non lo capirò mai!

Pagina Web: www.hotelcrystalpalace.it

RORETO DI CHERASCO (CN)

Hotel Oasis

hotel oasis

Nuovo hotel, poco distante da belle cittadine quali Bra, Alba, vicino all’uscita di Marene dell’Autostrada Torino-Savona.

Impeccabile sotto ogni punto di vista, personale cortese e disponibile, stanza ampia, bagno accessibile e ascensore comodo e non meno importante economico. Promosso a pieni voti!

Pagina Web: www.oasishotel.it

note-della-redazione

Ringraziamo rosanna che nonostante i suoi impegni trova il tempo e il modo di pensare a noi, condividendo le sue informazione e viaggi, ma soprattutto la ringraziamo per ciò che fa a favore della disabilità, lei e il suo ragazzo.

I dati sulle varie accessibilità sono stati forniti dalle fonti citate nell’articolo, facciamo presente che i disabili non sono creati con lo stampino e quindi ci possono essere delle esigenze differenti anche con malattie simili. Consigliamo dunque di non esitare a chiedere ulteriori informazioni lasciando commenti oppure scrivendo alla redazione, sicuri e speranzosi di avere la gentilezza dell’autore dei reportage di darci altre informazioni se in suo possesso.


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili