chiudi


Google+

Disabili sul Frecciarossa: treno Milano – Firenze

2
novembre

Ecco un breve video che documenta l’entrata con l’elevatore sul nuovo treno ad alta velocità, denominato Frecciarossa. Ovviamente è accessibile (ci mancherebbe!!) e veramente ben fatto al suo interno, spazio ampio, comodi piccoli tavolini pieghevoli con presa elettrica sotto, silenzioso e chiaramente molto veloce, anche se a bordo non si nota.

Bello vero? fossero tutti così, ma purtroppo non lo sono e sappiamo bene che questa tipologia di treni per adesso è un’eccezione.


  • Nicola

    Max caro, sembra che accedere sul treno con la pedana sia molto semplice. Ma all’interno del treno ti puoi muovere agevolmente con la carrozzina? Rimani sulla carrozzina durante il viaggio o ti spostano sul sedile? Se devi andare in bagno come fai?
    In genere io viaggio in macchina, sul treno non ci vado da tanti anni, per cui non so se le cose siano veramente migliorate. Un bacione a te e ad Enza.

    • Ciao Nicola, all’interno del treno hai il posto con la tua carrozzina, non devi scendere. Parlo comunque di carrozzine manuali, quelle elettriche dipende dalle dimensioni ma manuale è meglio. Il bagno negli EurostarCity è facilmente accessibile, anche negli Eurostar. Nel Frecciarossa non l’ho visto ma penso proprio di sì, visto che è ancor più nuovo degli altri.

      Sui treni regionali dipende, alcuni sono nuovi e ok, altri scordati il bagno e stare sulla carrozzina. Comunque il treno è comodo se usi quelli dall’eurostar in su, gli altri è un incognita 😉

      Un abbraccione!!

  • Nicola

    Grazie mille Max. A presto.

  • roxi

    …sono contenta ovviamente che si possa salire sul frecciarossa…ma dio bono ancora con l’elevatore!!! è da molto tempo che non viaggio in treno…e mi ricordo le disavventure anche comiche di quando lo facevo…ma sono reduce da un viaggio in treno da barcellona a figueras di un rilassato che vi lascio immaginare…non c’era bisogno di avvisare nessuno perchè non c’era un ostacolo sul nostro cammino…in sintesi una bellissima ascensore trasparente che usavano tutti vi depositava sul binario di partenza e il treno aveva un vagone con il simbolo disabili che al posto di gradini aveva la classica e comoda rampetta che dava accesso a un grande scompartimento con due sedili e il posto dove ancorare la carrozzina. ora il frecciarossa è nuovissimo…non ci potevano pensare?…perchè con l’elevatore comunque bisogna avvisare del nostro arrivo etc. etc. invece è bello sapere che tu puoi partire senza doverti prima preoccupare…partire semplicemente… ciao roxi

    • Bellissima questa cosa Roxi, sinceramente non ho mai visto una soluzione così e spero un giorno di poterlo provare anch’io. Sei riuscita a fargli foto? 😉 Un abbraccione e grazie di cuore della tua partecipazione attiva al nostro sito.

  • roxi

    ….caro max ci credi che al momento della partenza la macchina fotografica era scarica? ci sono rimasta male perchè avrei voluto mandarti le foto perchè era talmente bello e talmente semplice partire così che mi sarei messa a piangere…sopratutto ricordando le odissee alla centrale di milano prima per trovare l’ascensore…poi per trovare chi aveva le chiavi dell’ascensore…ma parlo di molti anni fa …spero, ma non ci credo, che le cose siano migliorate da allora..ciao roxi

    • Tranquilla roxi, ci torneremo a farle le foto 😉

Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili