chiudi


Google+

Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago

3
agosto

Un nostro caro amico che citiamo con il suo nome di “battaglia” George Bayron, ci segnala Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago in Umbria.Il palazzo della Corgna sorge in piazza Gramsci nel centro storico di Castiglione del Lago ed è collegato, tramite un camminamento coperto, alla bellissima fortezza medievale che domina il lago Trasimeno.

palazzo della corgna

Sentiamo cosa ci dice il nostro amico:

Ieri ho fatto una piccola gita in umbria, esattamente a Castiglione del Lago, dove ho visitato il Palazzo della Gorgna, perfettamente accessibile con due comode rampe. L’ingresso è gratuito per gli invalidi e l’accompagnatore.

C’è una stretta scala a scendere e poi a risalire percorrendo uno stretto passaggio coperto sulle mura si arriva alla Rocca del Leone, inutile dire bei posti ma non accessibili a chi non può salire e scendere le scale in quanto sono ripide e tortuose. Il tutto però si può visitare dal Cortile della Rocca.

I camminamenti e le torri non sono agibili ai disabili perchè trattasi di architettura antica e non rifacimenti odierni. Dunque il disabile che vuol visitare il palazzo lo può fare tranquillamente arrivando sulla piazza antistante l’ospedale e parcheggiare l’auto, poi ci sono due rampe d’accesso anch’esse antiche e visitare le stanze alcune addirittura affrescate dal Melarancio.

Per quanto riguarda il Castello per ammirarlo seguire le indicazioni per l’anfiteatro che si trova all’interno del castello e quì si può ammirare l’interno.

Castiglione del Lago

Veduta Castello

Quanto sono belli i castelli, certo che vivere all’epoca di quando sono stati costruiti era ancor molto più complicato per i disabili, almeno che uno non era un Re e ordinava castelli accessibili, ma Re disabili mhhhh figuriamoci 😉

note-della-redazione

I dati sulle varie accessibilità sono stati forniti dall’autore dell’articolo, facciamo presente che i disabili non sono creati con lo stampino e quindi ci possono essere delle esigenze differenti anche con malattie simili. Consigliamo dunque di non esitare a chiedere ulteriori informazioni lasciando commenti oppure scrivendo alla redazione, sicuri e speranzosi di avere la gentilezza dell’autore del reportage di darci altre informazioni se in suo possesso.

Grazie.


Esplora il sito

Sponsor
Soluzioni bagni disabili